La festa

L’ultima domenica di luglio, vengono celebrati i festeggiamenti in onore di Santa Marta. Questa giornata viene preceduta dalla vigilia durante la quale, al mattino vengono aperti i festeggiamenti con lo sparo di bombe alle 8.30 e alle 12 ; nel pomeriggio il corpo bandistico “V. Bellini” di S.Angelo sfila per le vie della borgata. Mentre nella tarda serata viene celebrato “U Vespru” cioè i vespri che sono integrati nella celebrazione della S.Messa Vespertina. Seguono lo sparo di bombe e la ormai famosa sagra dei maccheroni accompagnata dall’intrattenimento musicale. La giornata successiva è la più importante dal punto di vista religioso: si apre con  le funzioni religiose al mattino e con l’arrivo della banda musicale e al tardo pomeriggio l’immagine di Santa Marta viene portata in processione per le vie della contrada seguendo il seguente itinerario: una volta uscita dalla chiesa si scende procedendo verso il paese fino ad arrivare in via pozzo Danile; dopodiché ritorna ripercorrendo la stessa strada e dirigendosi questa volte fino all’abitazione dell’Avvocato Lenzo.Da qua riprende la processione  per fare rientro in chiesa. Segue la Santa Messa e dopo l’intrattenimento musicale nell’attesa dei famosi  giochi d’artificio delle 24 a cura della ditta Tumore Giovanni di S.Filippo del Mela(Me), i quali chiudono i festeggiamenti.